29 – 30 Ottobre 2016
Ezio SCHIAVULLI

 

Nasce a Bari nel 1979. Dopo aver conseguito il diploma in chimica industriale, entra a far parte dell’Accademia delle Arti Sceniche di Milano diretta da Susanna Beltrami.

Prosegue per il sesto anno di formazione presso la "London Contemporary of Dancing" (Inghilterra) completa la sua formazione presso il "Centro della Danza Aterballetto" (Reggio Emilia‐Italia).

Pertanto, collabora in seguito con diversi coreografi e registi Iternazionali:

Franco Branciaroli (Italia), Susanna Beltrami (Italia), Loris Petrillo (Italia), Mark Baldwin (Rambert Ballet ‐ Inghilterra), Bruno Agati (Francia), Yvann Alexandre (Francia), Blandini ‐ Battezzato (Teatro del Vento ‐ Francia),

Olivier Py (Francia), Grand Teatro di Ginevra (Svizzera), Lionel Hoche (Francia), Lena Josefsson (Svezia), 

David Drouard (Francia), Caroline Bo (Francia), Farid Ounchiouene (Francia).

Nel 2004, conduce il suo primo progetto coreografico. Nel 2007 fonda l’associazione Expresso Forma/Compagnia Ezio Schiavulli (Francia).

A capo di questa, Ezio con il suo team sviluppa un lavoro di ricerca sui legami di creazione di unioni di linguaggi e forme d’ arte con vari artisti e ricercatori. Ezio, ad oggi, firma la coreografia e regia di 14 creazioni. 

Insegna, inoltre, la tecnica contemporanea “Physical Movement” in diverse compagnie e centri di formazione d’europa: Compagnia Yvann Alexandre (Fr); Compagnia Lionel Hoche (Fr); Compagnia Raande‐vo (Svezia); Biennale di Venezia 2009 (Italia); Compagnia RANDOM DANCE (Wayne McGregor ‐ Inghilterra), Studio Harmonic (Parigi); CIRA (Strasburgo); Centre National de la Danse (Pantin‐Francia).

Dal luglio 2013 Ezio Schiavulli diviene membro del Consiglio Internazionale della Danza – UNESCO.

Nello stesso anno costituisce EZ3 Diffusione Coreografiche sul territorio Pugliese. Nel 2014, firma il Progetto di Residenza Artistica Permanente Internazionale, alla direzione artistica, creando il ponte culturale tra i due Paesi della Comunità Europea: Italia —Francia.

Nel 2015 costituisce un progetto di formazione territoriale :NETWORK Internazionale Danza Puglia. Nello stesso anno, alla direzione artistica, innaugura il Festival Internazionale Gravina_Murgia Danza, festival della danza d’autore nella regione Puglia (Italia).


12 – 13 Novembre 2016
Vidal BINI

 

Nasce in Francia,

ha studiato presso la scuola del Teatro dell'Opera di Parigi e il Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi.

Entra a far parte del Ballet de l'Opéra du Rhin nel 2000 dove interpreta lavori di William Forsythe, Felix Ruckert, Kurt Jooss, Lucinda Childs, Jacopo Godani, Jo Stromgren e tanti altri.

Divenne un artista indipendente nel 2003.

Ha lavorato con Felix Ruckert tra il 2003 e il 2009, con il “Grand Jeu” (Louis Ziegler) dal 2003, e di recente con maraouiBurnerProject, S-H-I-F-T-S e Clément Layes .

Ha approfondito la sua pratica dell'improvvisazione con Kirstie Simson.

Ha fondato la Compagnia KHZ nel 2006. Nel suo lavoro coreografico, esplora dinamiche somatiche e sociali, l'improvvisazione come un mezzo per creare momenti di presenze di rilievo in un contesto performativo.

In parallelo, ha collaborato con altri artisti come Robert Clark, Guillaume Marie, Lorenzo Gleijieses et Olivier Meyer per scuotere i suoi metodi di composizione e portandoli ad una riflessione e comprensione, di ciò che significa essere in scena, più profonda. Cercando altre forme di rappresentazione. Dal 2015 diviene direttore artistico del Teatro Marché aux Grains di Bouxwiller (Alsazia-Francia).


10 – 11 Dicembre 2016

Nadine BEAULIEU

   

Conduce la sua carriera di interprete della danza contemporanea a New York nella compagnia di Erick Hawkins D al 1991 al 1996. Parallelamente segue a New York  l’insegnante Susan Klein promotrice della tecnica "release " Lucia Duglozewski, compositore di musica contemporanea.  Lavorando in seguito nelle compagnie di Gloria McLean, Mariko Tanabe, Daniel Tai e Aspassia Yaga. Al suo ritorno in francia dagli Stati Uniti nel 1996, ha crea la sua propria compagnia.

Formatasi nella danza classica e contemporanea, Nadine Beaulieu ottiene il suo dicploma di stato nell’insegnamento della danza contemporane. Insegna nella formazione continua del danzatore e dà corsi di perfezionamento in Francia e all'estero, per danzatori professionisti in compagnie, nei conservatori e il Centro Nazionale di Danza di Parigi e Lione come insegnante ospite.

Il suo approccio all’arte coreografica è quello di studiare il corpo o sistemi nella loro intimità e individualità e stabilirne relazioni o di tensione in una dimensione simbolica e poetica.

A capo della sua compagnia, analizza attraverso le sue creazioni, quello che ci circonda con agilità e sensibilità. Quello che osserva lo trascrive in movimento, esponendo il funzionamento, i difetti, le incoerenze, ma anche la bellezza del nostro mondo.

 


28 – 29 Gennaio 2017
Fabio BERGAMASCHI

 

 

Nasce nel 1974 in Italia, ha studiato danza e improvvisazione presso la Scuola Civica di

Teatro-Danza Paolo Grassi di Milano.

Nel 2001 entra a far parte nel corso di perfezzionamento del Centro Coreografico Aterballetto Dance Company, diretto da Mauro Bigonzetti.

Dal 2002 ad oggi, lavora per numerosi progetti con la Compagnia Alias (Svizzera).

Crea con la Compagnia de l'Estuaire diversi lavori come: “Les Tables” e “Verdoliak”.

Lavora come assistente del coreografo Guilherme Botelho (compagnia Alias) per il Ballet Company Junior in “Romeo et Juliette” e per la Compagnia MoBu di Sabrina Moser.


11 -12 Febbraio 2017

Vito ALFARANO                   

                                                                                                                                                     

Nasce a Brindisi nel 1978. Dal 2000 lavora con vari                 coreografi, tra i  quali F. Monteverde, N. Musin, M.                   Bigonzetti, I. Ivo, M. Van Hoecke, C. Ronda, B. Millepied,         K. Alfred Schreiner. Con le sue coreografie vince primi             premi coreografici nazionali e internazionali.                             Nel 2008  inizia la costruzione di un percorso coreo                 grafico che  vede la danza svilupparsi attraverso varie

argomentazioni legate alle problematiche sociali come detenzione e sordità. Ideatore e docente del laboratorio artistico “Oltre i confini” di Rovigo, nel carcere di Brindisi e con i ragazzi con Sindrome di Down. Dal 2013 è membro del “coordinamento Nazionale di Teatro in Carcere”. Firma le coreografie per lo spettacolo “IL RUMORE DELL’AMORE...Ispirato a Paolo e Francesca e agli innamorati contemporanei” e “TESTA O CROCE”  per MOVING THE CITY progetto dell’Arsenale della Danza della Biennale di Venezia con la Direzione di Ismael Ivo; “QUASI SORDO..Mi piacciono i maiali”; UseYourName . Crea la regia del reading L’UNICO ME STESSO CHE CONOSCO, per il video danza  IL MIO GRIDO, realizzato con i detenuti del carcere di Rovigo ricevendo una menzione speciale dal già Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Nel 2015 costituisce a Brindisi la sua Compagnia d'Arte Dinamica AlphaZTL e crea BALLE. Insegna all'Università di danza di Cheonan in Corea del Sud e al Modem della compagnia Zappalà Danza.

Il lavoro si concentrerà sul floor work, tecnica che si basa sul contatto con il suolo che diventa un piano da cui trarre energia e forza propulsiva. L'obiettivo è quello di usare il corpo rilassando alcuni “blocchi” provocati dalla tensione muscolare per potersi muovere liberamente e con maggior flessibilità, concetto che non si riferisce solo all’aspetto fisico ma anche a quello “mentale ed emozionale”.

 

12 Febbraio 2017

Renata SHEPPARD      

Renata Sheppard (1982) è un'artista multimediale che ha sviluppato la sua carriera negli Stati Uniti, in Europa e in Asia.

 

Ha conseguito il Master of Fine Arts in "Dance Performance and Choreography" presso la University of Illinois at Urbana-Champaign, specializzandosi in tecnologia, cinema e interattivitá, ottenendo inoltre il "Laban Movement Analysis Certificate" presso il Laban Bartenieff Institute of Movement Studies a
New York.

 

È stata Fulbright Scholar, Henry Luce Scholar, Kate Neal Kinley Fellow, ricevendo inoltre supporto artistico dall’Ambasciata americana.

 

È riconosciuta a livello internazionale per le sue metodologie innovative che uniscono la danza a diverse discipline, creando opere per il palcoscenico, per lo schermo e per performance site-specific lineari e interattive. I suoi lavori sono il riflesso di un percorso che unisce creatività e innovazione, con particolare attenzione rivolta all’audience development e alla creazione di un futuro sostenibile per l’arte.

 

Cittadina americana e italiana, al momento risiede tra gli Stati Uniti e l’Italia dove insegna, crea nuove opere e sviluppa progetti. Ha presentato i suoi lavori e ricerche in Italia, Francia, Spagna, Germania, Regno Unito, Tunisia, India, Taiwan, Corea del Sud, Australia, Canada e negli Stati Uniti. É stata invitata come coreografa e insegnante a New York presso la New School of Media, Culture Hub/La Mama, e Dance Omi; in Chicago per DanceBridge, Links Hall e l’Art Institute di Chicago; Bogliasco Foundation (Italia/New York), Summer Stages Dance (Boston), Planet Arts eXchange, Chinese Culture University (Taiwan), Seoul Institute of the Arts e European Video Dance Heritage, dove ha presentato il suo film al Museo Reina Sofia di Madrid.


E' fondatrice e direttrice artistica di Experimental Film Virginia, evento che ospita artisti da tutto il mondo con l’obiettivo di definire nuovi linguaggi della sperimentazione cinematografica attraverso l’interazione tra danza, spazio e suono.

 

Renata considera i propri lavori performativi come 'sculture viventi', una collezione di ingredienti coreografici raccolti grazie a un'indagine che
ri-contestualizza e giustappone luce, corpo, materiale, architettura.  
                                                                                                                          
                          

 


11 – 12 Marzo 2017

            Fatou TRAORE

 

 

Sulla scena Belga dal 1989, Fatou  ha danzato per Rosas (Anne Teresa de Keersmaeker), Nadine Ganase, Claudio Bernardo, Johanne Leighton, Alain Platel, Joji Inc Opiyo Okach Koen Augustjinen. Firma la sua prima coreografia nel 1995 e ha fondato la sua compagnia FT1x2x3 nel 1999. L'incontro con altri artisti, il potenziale delle differenze e diversità dei generi umani alimentano il “caos” necessario per la sua fertilità creativa. E 'in questo “caos” che nasce la struttura solida e rigorosa dei suoi spettacoli. E 'attraverso la forza dei ritmi comuni e strutture spaziali polifoniche che Fatou Traore mette in evidenza una dimensione emozionale oscillante comune tra la scrittura e improvvisazione stazionaria. Fatou Traoré esplora ultimi quindici anni gli stretti legami tra la danza e jazz contemporaneo; ha collaborato con compositori e musicisti:

Antoine Prawerman, Aka Moon, Kris Defoort e la sua orchestra Dreamtime, Manu Ermia, Erwin Van Axel Gilain ...  Le sue creazioni sono un mix di intimità e spettacolarità, nel suo viaggio coreografico  incontra anche le arti circensi contemporanee.

Invitata a Santo Domingo nel 2006, in qualità di osservatore della danza nel Festival ACP (Africa Caraibi Pacifico) organizzata dalla UE, ha incontrato coreografi della scena africana come Natale Kettly .

Accanto l'espansione delle sue proprie opere d'arte, nel settembre 2011, apre le porte dello Studio Grez a Bruxelles, diventando un luogo collettivo della danza e della musica interattiva.


 1 – 2 Aprile 2017                   
  Damiano BIGI

 

Nato a Roma. Nel 1991 inizia a studiare danza classica alla scuola di Nabila El Kattam (Roma), dal 1993 presso la Scuola del Teatro dell'Opera di Roma. Nel 1996, in Francia presso il Centro Internazionale Rosella Hightower di Cannes. Termina gli studi presso il Centre Nationale de Danse Contemporaine d’Angers. Lavora con coreografi quali: Joëlle Bouvier (Francia), Claude Brumachon e Benjamin Lamarche (Francia), Cyrill Davy (Francia), Abu Lagraa (Francia), Alvaro Restrepo (Colombia ), Sebastien Ly Cie. Kerman (Francia).

Dal 2005 al 2012 fa parte del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch con il quale ha creato " Bamboo Blues ", " ... como el musguito en la pietra ay si, si, si…”, partecipa a vari pezzi del repertorio e al film “Pina” di Wim Wenders.

Parallelamente lavora come coreografo e insegnante. Nel 2009 fonda il Trio CDT con Thusnelda Mercy e Clementine Deluy . Ha creato il solo " Ciudadela " (cittadella).

Crea le coreografie per lo spettacolo "Yuvaya Donmek-Back Home" di Alessandra Paoletti per il Teatro Municipale di Istanbul.

Con la danzatrice Africa Manso Asensio crea la compagnia MansoOBigi e lo spettacolo “Jamon en alquiler”.  Nel 2015 con Alessandra Paletti crea « Marion », « Il posto dei racconti » diretto da Mimmo Cuticchio . Durante la stagione 2015-16 crea in Repubblica Ceca « Give me 10 seconds » con la compagnia « Chantier des immages » di Nikola Krizkova e Amador Artiga.  Nel 2016 presenta « Container » al festival « temps d’aimer » di Biarritz.

 


6 – 7 Maggio 2017
Caroline ALLAIRE e Vidal BINI

 

 

formatasi al Conservatorio di Nizza e in seguito al Conservatorio Nazionale di Parigi. Nel 1995, entra  a far parte del Balletto dell'Opera di Nizza, per 2 anni, e raggiunge successivamente il Ballet             dell' Opéra National du Rhin per cinque anni.    Interpreta diversi classici come "Giselle"e "Il lago dei cigni", danza per diversi coreografi come     George Balanchine, William Forsythe, Jiri Kylian e Maurice Béjart.

Ha collaborato nelle creazione di Lucinda Childs, Michael Kelemenis, Jacopo Godani, Felix Ruckert, Claude Brumachon, Phillipe Tréhet ... Diventa artista indipendente nel 2004 e collabora con Felix Ruckert (Berlino), Louis Ziegler (Strasburgo), Woo Association (Lione), Christian e François Ben-Haim (Parigi), David Brandstätter-Malgven Gerbes(Berlino) e  Vidal Bini - kHz (Berlino-Strasburgo). Si sviluppa anche nella tecnica dell'improvvisazione con Kirstie Simson.

 


 7 Maggio 2017
Ewa GLEISNER 


nata in Polonia, vive e lavora da 10 anni tra Torino e Biella. Laureata in Lettere, la sua vera passione è l’arte contemporanea in ogni sua forma. Da anni lavora nel campo della performing art come manager culturale, esperta di comunicazione web, videomaker e fotografa. Dal 2010 collabora con enti, compagnie teatrali e di danza, artisti visivi eseguendo la documentazione artistica di spettacoli, eventi, percorsi artistici. Dal 2012 collabora stabilmente con l'artista visivo Gigi Piana. Dal 2013 realizza progetti didattici sull’uso creativo del video e sull’uso consapevole dei social network, sullo sviluppo della creatività indirizzati ai ragazzi delle scuole secondarie, medie e allievi delle scuole superiori. Attualmente si occupa di pratiche di innovazione culturale e sociale, in particolare dell’utilizzo di strumenti artistici/culturali per incentivare la partecipazione, la condivisione e l’esperienza attiva dei cittadini. Socia fondatrice e presidente dell'Associazione +vicino. Dal 2016 collabora stabilmente con COORPI.

info@networkdanzapuglia.it

associazione culturale RIcerca E Sviluppo COreografico
via Ungaro 10/D 70127 Bari (S.Spirito)
CF. 93482890725 / P.IVA 08112230720 
ass.riesco@gmail.com / 
produzione@ezioschiavulli-compagnie.com